MODELLAZIONE 3D PER I BENI ARTISTICI CULTURALI

inizio corso: 05/04/2019

costo corso: 220 €

durata corso: 12 ORE

ti interessa questo corso?
  • Privacy*
    Inviando i miei dati, dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy e acconsento al trattamento degli stessi per l’erogazione del servizio richiesto o della risposta alla richiesta di informazioni. Acconsento al trattamento dei dati come risultante dall’informativa privacy per le finalità di invio di materiale promozionale

il corso

Lo sviluppo e la diffusione delle tecnologie di Fabbricazione Digitale avvenute negli ultimi anni hanno portato nuove opportunità e nuovi strumenti anche per chi lavora nel settore dei Beni Culturali. In particolare, la modellazione 3D ha introdotto diverse novità nel campo del restauro, della valorizzazione e della divulgazione del nostro patrimonio. Ad oggi, la modellazione è il miglior modo che abbiamo per la ricostruzione determinati pezzi in quanto abbiamo la possibilità di creare un modello virtuale e modificabile e che può poi essere realizzato fisicamente tramite l’utilizzo delle nuove tecnologie quali stampa 3D e fresa a controllo numerico. L’obiettivo del corso è quello di apprendere le tecniche base di modellazione organica e scultura digitale attraverso l’utilizzo del software ZBrush e la ricostruzione di parti mancanti di una determinata opera.

contenuti

Il corso si propone di far conoscere le potenzialità della modellazione e del ritocco 3D con zBrush ai professionisti che lavorano a stretto contatto con il nostro patrimonio storico-artistico. Gli scanner 3D possono essere estremamente utili per analisi non distruttive di resti antichi. Tuttavia spesso il modello restituito è incompleto o presenta artefatti o “rumori” visivi. In questo aiuta il processo di ricostruzione tramite modellazione 3D organica – detta anche scultura digitale. Il software n.1 in questo campo sicuramente è Pixologic ZBrush. Grazie a questo potente strumento è possibile restituire l’aspetto finale del reperto scansionato. Il modello, chiuso e privo di fratture o errori topologici, può essere finalmente stampato in 3D senza problemi. I modelli 3D ricostruiti basati su scansioni 3d sono anche perfetti per fini divulgativi,  scopi conclusivi di uno scavo archeologico.

a chi è rivolto

Il corso è rivolto a restauratori, operatori del settore dei Beni Culturali e Artistici che vogliono apprendere nuove tecniche di restauro.

prerequisiti

Non è necessaria alcuna conoscenza pregressa, il corso è di livello base ed è aperto a chiunque voglia imparare a modellare 3D.

orari, frequenza e iscrizioni

Le lezioni si terranno venerdì 5 aprile dalle 14.00 alle 20.00 e sabato 6 aprile dalle 10.30 alle 17.30, per un totale di 12 ore.

Il costo del corso è di 220 IVA INCLUSA (di cui il 30% da versare all’atto di iscrizione).

Per info e iscrizioni rivolgersi presso la Segreteria Didattica SIAM nei seguenti orari:

Martedì 17.00 – 19.00 Mercoledì 10.00 – 13.00 | 17.00 – 19.00 Giovedì 15.00 – 19.00 Venerdì 10.00 – 13.00

docente

Giampiero Romano

Giampiero Romano è un progettista CAD 3D specializzato nella modellazione NURBS, scultura digitale, modellazione organica 3d con focus sull’editing mesh per la stampa 3d e la prototipazione rapida.

Formatore aziendale con più di 5 anni di esperienza nell’assistenza di dipendenti e newcomers alla transizione verso i nuovi sistemi progettuali e produttivi dell’industry 4.0.  Co-fondatore di 3DiTALY, la prima rete professionale di servizi di stampa 3D in Italia e co-fondatore di DamA (Digital Arts & Manufacturing Academy).

 

QUESTO CORSO NON FA PER TE MA PER QUALCHE TUO AMICO SU FACEBOOK?

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre aggiornato su corsi e eventi.

Inserisci la tua email e iscriviti alla nostra newsletter