SCANSIONE 3D PER I BENI ARTISTICI E CULTURALI

inizio corso: 26/01/2019

costo corso: 240 €

durata corso: 24 ore

ti interessa questo corso?
  • Privacy*
    Inviando i miei dati, dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy e acconsento al trattamento degli stessi per l’erogazione del servizio richiesto o della risposta alla richiesta di informazioni. Acconsento al trattamento dei dati come risultante dall’informativa privacy per le finalità di invio di materiale promozionale

il corso

Lo sviluppo e la diffusione delle tecnologie di Fabbricazione Digitale hanno portato nuove opportunità e nuovi strumenti anche per chi lavora nel settore dei Beni Culturali. In particolare, le tecnologie di scansione 3D e di stampa 3D hanno introdotto non poche novità nel campo della conservazione, del restauro e della divulgazione del nostro patrimonio. Ad oggi, la scansione 3D è il miglior modo che abbiamo per documentare e studiare l’oggetto perché consente di ricreare un modello virtuale identico all’originale, metricamente corretto e fotorealistico, senza il rischio di danneggiare l’ originale.

 

 

IN COLLABORAZIONE CON:

logo_alpha copia 2

 

 

contenuti

L’obiettivo del corso è far conoscere le potenzialità di queste tecnologie tra i professionisti che lavorano a stretto contatto con il patrimonio storico-artistico, insegnando l’utilizzo dello scanner 3D e di quei software che permettono di ricostruire tridimensionalmente un oggetto. Queste applicazioni, sempre più diffuse, si basano su algoritmi di ricostruzione Structure-from-Motion (SfM) e Multi-View Stereo (MVS) e vanno sotto il nome di fotogrammetria automatica.

Durante il corso verrà utilizzato, attraverso esercitazioni pratiche, una delle principali soluzioni software di fotogrammetria automatica: Zephyr (versione Free, Lite e Pro) prodotto dalla società italiana 3D Flow. Zephyr è uno dei software più diffusi in questo campo, grazie alla qualità professionale dei risultati, ai numerosi tools per gestire al meglio ogni fase dell’elaborazione e alla semplicità d’uso, soprattutto per chi è alle prima armi con queste tecnologie. Successivamente  si andrà a utilizzare un’altra tecnologia di scansione: uno scanner 3D che utilizza sistema a luce strutturata per l’acquisizione di un oggetto. In questo caso useremo “Scan in a Box”, altro strumento prodotto in Italia. Dopo una prima introduzione teorica sulle tecnologie di scansione 3D, il corso prevede esercitazioni pratiche di fotogrammetria e nell’utilizzo dello scanner .

a chi è rivolto

Il corso è rivolto ai restauratori, architetti, operatori del settore dei Beni Culturali e Artistici che vogliono apprendere nuove modalità di lavoro nella divulgazione del patrimonio culturale.

prerequisiti

Non è necessaria alcuna conoscenza pregressa, il corso è di livello base ed è aperto a chiunque voglia imparare a scansionare in 3D un oggetto.

orari, frequenza e iscrizioni

L’avvio del corso è previsto per il 26 GENNAIO . Le lezioni si terranno tre sabati consecutivi dalle 10.30 alle 19.30, per un totale di 24 ore.

Il costo del corso è di 240€ +IVA (di cui il 30% da versare all’atto dell’iscrizione).

Per info e iscrizioni rivolgersi presso la Segreteria Didattica SIAM nei seguenti orari:

Martedì 17.00 – 19.00
Mercoledì 10.00 – 13.00 | 17.00 – 19.00
Giovedì 15.00 – 19.00
Venerdì 10.00 – 13.00

docente

Giulio Bigliardi

Laureato in Conservazione dei Beni Culturali – Ind. Archeologico nel 2003, ha conseguito un Master di II Livello in Geotecnologie per l’Archeologia nel 2006 e un Dottorato di Ricerca in Scienze della Terra nel 2010. Dopo aver lavorato quasi 10 anni su scavi archeologici in Italia e all’estero, dal 2012 si occupa di tecnologie di Fabbricazione Digitale applicate al settore dei Beni Culturali. Oltre a 3D ArcheoLab, ha creato la scuola Makars e il portale 3D Virtual Museum.

QUESTO CORSO NON FA PER TE MA PER QUALCHE TUO AMICO SU FACEBOOK?

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre aggiornato su corsi e eventi.

Inserisci la tua email e iscriviti alla nostra newsletter